Navigation

Turchia, Erdogan punta a rafforzarsi con le elezioni

Il presidente è al potere da 12 anni. I curdi vorrebbero il cambiamento

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2015 - 14:46

Sta vivendo il suo ultimo week-end pre-elettorale la Turchia, che il prossimo 7 giugno andrà al voto per le legislative. Un appuntamento cruciale per un Paese che sta assumendo sempre più un ruolo chiave tra l'Occidente e il Medio Oriente dilaniato dalla guerra in Siria e Iraq. Il partito islamico conservatore AKP - al potere da 12 anni - punta a rafforzare i poteri del presidente Erdogan. Ma i curdi non ci stanno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.