Navigation

Tsipras a Bruxelles

Il premier greco a colloquio con Juncker, il ministro delle finanze Varoufakis con Draghi, per trovare il modo di rinegoziare i 240 miliardi del piano di salvataggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 febbraio 2015 - 14:12

La squadra di governo greca è scesa in campo in diverse istituzioni europee per affrontare la questione del debito. Il premier Tsipras è a colloquio con il presidente della commissione europea Juncker, mentre il ministro delle finanze Varoufakis ha parlato con il presidente della Banca centrale europea.

Finora, il nuovo governo greco aveva evitato i colloqui con gli esponenti della Troika, ovvero il Fondo monetario internazionale, la Banca centrale europea, e la Commissione europea. Mercoledì ne ha affrontati due sue tre, nel tentativo di trovare il modo di rinegoziare i 240 miliardi di euro del piano di salvataggio internazionale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.