Navigation

Trump-Clinton, sfida sempre più incandescente

Mancano 51 giorni alle elezioni e 9 dal dibattito televisivo. Intanto il tycoon sta guadagnando consensi mentre Michelle Obama rilancia a modo duo la camapgna di Hillary

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2016 - 14:10

Mancano 51 giorni alle elezioni presidenziali americane e 9 al primo dibattito televisivo fra i due sfidanti Hillary Clinton e Donald Trump. Il clima insomma si fa sempre più incandescente: ieri una nuova, pesante provocazione del tycoon nei confronti della candidata democratica.

Nel frattempo sta guadagnando consensi Donald Trump, accorciando la distanza dalla debilitata Hillary Clinton. I sondaggi (l'ultimo congiunto di CBS-New York Times) rivela che lei sta al 46%, lui al 44. Due smilzi punti, solo ad agosto erano 8.

Intanto, a rilanciare la campagna di Hillary Clinton dopo l'inciampo di salute e le rinnovate accuse nei suoi confronti di poca trasparenza, ci ha pensato l'attuale first lady Michelle Obama. Che ha ricordato l'enorme responsabilità che cade su un presidente degli Stati Uniti, il quale deve gestire questioni che ruotano attorno a concetti come guerra e pace. E la signora Obama non ha dubbi: "C'è solo una persona cui possiamo dare fiducia, ha detto, solo una persona con le qualità e il temperamento per questi compiti ed è la nostra amica Hillary Clinton".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.