Navigation

Tregua in Ucraina

Nonostante i duri combattimenti delle ore precedenti alla tregua, in Ucraina, per ora, l'artiglieria tace

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2015 - 20:34

In Ucraina è entrato formalmente in vigore, oggi allo scoccare della mezzanotte, il cessate il fuoco. Nonostante i pesanti combattimenti degli ultimi giorni nel Donbass, per il momento l'artiglieria tace e quindi sembrerebbero essere rispettati i nuovi accordi di Minsk negoziati giovedì scorso da Putin, Poroshenko, Merkel e Hollande.

La tregua, scattata a mezzanotte nell'est dell'Ucraina, sembra dunque reggere. Gli osservatori internazionali giudicano nel complesso 'soddisfacente' il rispetto del cessate il fuoco. Fatta eccezione però per alcuni incidenti avvenuti nel Donbàss. In particolare a Debàlt-seve, dove -nelle ultime ore- sono state segnalate alcune raffiche di arma automatica. Nella città, le due parti in conflitto -da settimane- si contendono lo strategico snodo ferroviario. E ora si accusano a vicenda di aver aperto il fuoco.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.