Tre missioni sul pianeta rosso Tutti su Marte

Marte fotografata dal rover Spirit nel 2004.

Cercare tracce di vita, passate e presenti sul pianeta rosso: questo uno degli obiettivi delle tre missioni spaziali.

Keystone / Str

Per il prossimo mese sono tre le missioni che si preparano a partire per Marte con altrettanti robot progettati per esplorare il pianeta rosso e scoprirne i segreti, compresi quelli dell'eventuale presenza di forme di vita passata e forse anche presente.

Cina, Emirati Arabi Uniti e Stati uniti sono pronti a lanciare i loro veicoli. La prima in programma è Hope (speranza), la missione che segna il debutto su Marte degli Emirati Arabi Uniti e il cui lancio è in programma il 15 luglio da Centro spaziale giapponese Tanegashima.

A fine luglio la Cina si prepara alla sua prima volta su Marte con la missione Tianwen-1, che significa "Ricerca della verità celeste" e che nel febbraio 2021 prevede di portare un veicolo nell'orbita marziana e sul suolo del pianeta rosso un rover equipaggiato con 13 strumenti.

Mai finora nessun veicolo spaziale cinese ha avuto un obiettivo così distante e l'obiettivo è studiare l'atmosfera marziana, la struttura interna e la superficie del pianeta, con una particolare attenzione alle tracce della presenza di acqua e a eventuali segnali di forme di vita.

Fra il 30 luglio e il 15 agosto, infine, sarà la volta di Perseverance, il quinto rover che la Nasa si prepara a mandare sulla superficie marziana. La missione, il cui lancio è previsto dalla base dell'aeronautica statunitense a Cape Canaveral (Florida), dovrebbe arrivare a destinazione nel marzo 2021 per raccogliere i primi campioni del suolo marziano destinati a essere inviati sulla Terra, probabilmente entro il 2031.

Il servizio del telegiornale:


 

Parole chiave