Navigation

Timida pioggia, grande speranza per il Canada

Il nord del Paese è devastato da giorni da un enorme incendio; nel weekend, le fiamme hanno però rallentato la loro avanzata

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2016 - 12:50

Buone notizie dal nord del Canada, devastato da giorni da un incendio di dimensioni gigantesche. Grazie al cambiamento delle condizioni meteorologiche, le autorità stanno recuperando il controllo della situazione e la speranza di riuscire ad arginare il maxi rogo si fa sempre più concreta.

È arrivata una timida pioggia in Canada e già si parla di svolta positiva. Le autorità stanno infatti assumendo -almeno in parte- il controllo del violento incendio che da otto giorni sta devastando intere aree della provincia dell'Alberta.

Le fiamme durante il fine settimana hanno rallentato la loro avanzata e i recenti cambiamenti meteorologici stanno facilitando il lavoro dei vigili del fuoco.

"Sono contento di potervi finalmente dare qualche buona notizia", ha dichiarato il capo dei vigili del fuoco Chad Morrison. "Il calo delle temperature e l'arrivo di una lieve pioggia stanno agevolando il nostro lavoro e ieri, grazie al duro impegno dei vigili del fuoco, siamo riusciti a contenere l'avanzata delle fiamme nelll'area di Fort McMurray".

Le fiamme si stanno allontanando dalle aree più popolate e il bilancio, ancora provvisorio, di quello che è stato definito il rogo più devastante degli ultimi anni è impressionante.

Un quinto delle abitazioni di Fort Mc Murray distrutte, 100 mila persone costrette ad abbandonare le proprie case e collocate in centri di prima accoglienza allestiti dalla protezione civile, una superficie di 1'600 chilometri quadrati ridotta in cenere.

Un quadro che nonostante gli ultimi positivi sviluppi resta disastroso e ci vorranno mesi, se non addirittura anni, prima di un ritorno alla normalità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.