Terremoto Forte sisma in California

auto passa su un tratto di strada distrutto

Il terremoto si è fortunatamente verificato in una zona poco urbanizzata.

Keystone / Etienne Laurent

Una scossa di terremoto di magnitudo 7,1 ha colpito nella notte su sabato il sud della California. Giovedì era già stata registrata una scossa di magnitudo 6,4. Per ora non si segnalano vittime e danni maggiori.

Il terremoto verificatosi tra venerdì e sabato è il più forte degli ultimi vent'anni nella regione, secondo l'Istituto geofisico americano (Usgs).

La scossa si è verificata ieri sera alle 20:19 ora locale (le 05.19 in Svizzera) ed è stata registrata ad una profondità di soli 900 metri.


Per il momento i soccorritori non hanno registrato nessuna vittima e nessun danno maggiore.

"Grazie a Dio ci sono solo dei feriti leggeri", ha dichiarato in una conferenza stampa David Witt, il capo dei pompieri della contea di Kern, nella zona dell'epicentro del sisma. A causa delle fughe di gas, degli incendi si sono verificati in alcuni edifici.


Il terremoto è stato percepito fino a Las Vegas, in Nevada. Questi due sismi successivi hanno fatto risorgere lo spettro del "Big One", un mega terremoto potenzialmente devastante che potrebbe verificarsi nella regione.

La sismologa Lucy Jones, del California Institute of Technology, ha tuttavia precisato che i due terremoti si sono verificati sulla stessa faglia, che non è quella di San Andreas, dove potrebbe avvenire il tanto temuto "Big One".

La specialista ha anche sottolineato che nei prossimi giorni vi sono "elevate probabilità" di assistere a scosse di assestamento – anche forti – nella stessa area.

La testimonianza dalla California:



Parole chiave