Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Tempesta di neve in USA, costa est paralizzata

Il maltempo si è intensificato e il bilancio delle vittime si è aggravato a una ventina; salgono a 12 gli Stati che hanno dichiarato l'emergenza

La tempesta di neve che ha paralizzato buona parte della costa est degli Stati Uniti si è intensificata tra sabato e domenica e anche il bilancio delle vittime si è aggravato: sono una ventina, morte soprattutto in incidenti stradali. Salgono a 12 gli Stati che hanno dichiarato l'emergenza.

Niente spettacoli a Broadway, negozi chiusi e molte luci spente. Non sembra vero, ma è proprio quello che succede a New York in queste ore. La metropolitana funziona solo parzialmente, aerei e treni sono cancellati, i mezzi pubblici su gomma hanno sospeso il servizio e tunnel e ponti che portano in città sono chiusi. Per le auto private, inoltre, c'è il divieto di circolare.

Bisogna evitare nuovi incidenti: sono una dozzina le persone morte sulle strade di cinque diversi Stati a causa della neve e del ghiaccio, mentre altri viaggiatori che hanno ignorato gli avvisi si sono ritrovati bloccati per ore, senza cibo e acqua, su alcune autostrade.

Insomma, l'auto meglio lasciarla lì, senza nemmeno cercare di liberarla dalla neve. Almeno cinque persone, infatti, sono state uccise da un arresto cardiocircolatorio scatenato dallo sforzo, spesso sottovalutato, di rimuovere la coltre bianca.

Sono decine di migliaia le persone rimaste senza corrente elettrica, soprattutto in Nord e Sud Carolina e in New Jersey. Stato, quest'ultimo, la cui costa deve fare i conti con allagamenti peggiori di quelli causati da Sandy nel 2012. In più, in questo caso, l'acqua può trasformarsi in ghiaccio.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×