Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Svolta a Londra: Khan primo sindaco musulmano

Alla fine dello scrutinio delle prime preferenze, Sadiq Khan, figlio di immigrati pachistani , è in testa con 9 punti di scarto sul rivale conservatore Zac Goldsmith, figlio del finanziere sir James Goldsmith

Per i laburisti sembra profilarsi un ottimo risultato a Londra, dove l'aspirante sindaco Sadiq Khan, 45 anni, figlio di immigrati pachistani musulmani, è in vantaggio.

Alla fine dello scrutinio delle cosiddette prime preferenze, Khan è in testa con 9 punti di scarto sul rivale conservatore Zac Goldsmith, figlio del finanziere sir James Goldsmith e della aristocratica angloirlandese lady Annabel Vane-Tempest-Stewart. Si spassa ora allo spoglio delle seconde preferenze - dato che ogni elettore esprime un primo e un secondo candidato preferito - per ufficializzare il vincitore.

Scozia

In Scozia, gli indipendentisti (Snp) della first minister di Edimburgo Nicola Sturgeon, rivendica un'altra «vittoria storica», ma a dispetto del notevole risultato percentuale non conferma, stando ai dati finali locali, la maggioranza assoluta nell'assemblea locale, fermandosi a 63 seggi su 129. Segue la branca scozzese dei Conservatori (al miglior risultato di sempre in Scozia) con 31 e il Labour appunto terzo (in un territorio che in passato fu serbatoio di voti per la sinistra) con 24.

Irlanda del Nord

Nelle elezioni per l'Assemblea dell'Irlanda del Nord si confermano i due principali partiti, gli unionisti del Dup e i repubblicani del Sinn Fein, che già condividevano i vertici del governo locale emerso dopo gli accordi di pace al termine del conflitto in Ulster. La 'first minister' uscente, Arlene Foster del Dup, conta di essere riconfermata, col suo partito che ha conquistato 16 seggi, quando ne sono stati scrutinati 28 su 108, mentre il Sinn Fein ne ha ottenuti sino ad ora otto.

×