Navigation

Svizzera forziere del mondo

La Confederazione elvetica è il paese dove viene lavorata e affinata più della metà dell'oro prodotto (3 tonnellate all'anno), secondo quanto è emerso dall'inchiesta Fort Knox

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 giugno 2015 - 16:43

L'hanno soprannominata operazione "Fort Knox" è la più grande inchiesta mai realizzata sul traffico illegale d'oro tra l'Italia e la Svizzera.

Tutto ha inizio nel 2012 quando la Procura di Arezzo mette le mani sopra a 4 tonnellate di oro, per un valore stimato di 170 milioni di euro, facendo venire a galla un'organizzazione dai tentacoli internazionali, che facevano capo ad un personaggio residente in Ticino.

Il settimanale di approfondimento Falò con inchiesta chiamata Nero Oro, curata da Aldo Sofia, ha ricostruito la vicenda.

L'ex procuratore ed ex senatore Dick Marti esprime il suo parere sull'operato delle autorità svizzere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.