Navigation

Sud Sudan, liberati 300 bambini soldato

È stato uno dei più importanti rilasci di bambini soldato dopo l'inizio delle violenze nella Repubblica Centrafricana.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2015 - 15:05

Oltre 300 minori hanno trovato la libertà grazie all'intervento dell'Unicef che era riuscita nei giorni scorsi a trovare un accordo con i 10 leader dei principali gruppi armati del paese.

Una battaglia di libertà che tuttavia resta all'interno di una guerra dalla cifre spaventose, perché secondo l'Agenzia dell'Onu per l'infanzia, attualmente i bambini soldato, o impiegati come schiavi, nella Repubblica Centrafricana, sono ancora tra i 6.000 e i 10.000. Numeri che indicano l'alto livello d'urgenza e la necessità di intervento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.