Navigation

Caffè chiusi per insegnare agli impiegati come non essere razzisti

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 18 aprile 2018 - 19:32
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 18.04.2018)

Starbucks chiuderà per qualche ora 8'000 delle sue filiali negli Stati Uniti nel pomeriggio del prossimo 29 maggio, quando 175'000 impiegati della catena di caffetterie verranno istruiti su come evitare ogni tipo di discriminazione razziale. 

La decisione è stata presa dopo quanto successo in una filiale di Starbucks a Philadelphia, all'interno della quale due persone di colore sono state arrestate dalla polizia la scorsa settimana. 

In un video circolato in rete si vedono i due mentre vengono ammanettati e un cliente che cerca invano di spiegare agli agenti che gli arrestati in non avevano fatto nulla di male.

Secondo quanto emerso in seguito, la loro unica colpa sarebbe stata quella di non aver ordinato nulla ed essersi seduti nel locale in attesa di un amico. 

"Starbucks da boicottare"

Questo è bastato per scatenare una campagna che chiede di boicottare Starbucks, il cui direttore, Kevin Johnson, si è scusato personalmente con le persone arrestate, vittime di una situazione che ha definito "riprovevole". 

Ha inoltre promesso che verranno intraprese misure con lo scopo di evitare che simili situazioni si ripetano. Da qui la decisione di chiudere 8'000 locali il 29 maggio per un corso su come evitare ogni forma di discriminazione razziale all'interno delle caffetterie dell'azienda. 

Nel 2015 Starbucks era stato pesantemente preso in giro, specialmente nel web, a causa di una maldestra campagna che l'azienda aveva intrapreso per promuovere la discussione sulla discriminazione razziale. Keystone


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.