Sparatoria Bagno di sangue in Canada

Un uomo ha ucciso almeno 16 persone nella provincia canadese della Nuova Scozia. È la più grave strage avvenuta nella storia recente del paese.

persone sollevano un sacco con un cadavere

Durante la fuga lo sparatore ha seminato la morte in diversi luoghi della Nuova Scozia.

Keystone / Andrew Vaughan

L'autore della sparatoria, un odontotecnico di 51 anni, stando ai media locali, è stato ucciso domenica dopo una caccia all'uomo durata 12 ore in tutta la provincia.

Tutto è cominciato sabato sera a Portapique, una piccola comunità rurale a 35 miglia da Truro, in Nuova Scozia. La polizia è intervenuta per la presenza di una persona armata e ha scoperto diversi cadaveri in una cantina.


Il sospetto, Gabriel Wortman, si è dato alla fuga prima dell'arrivo dei poliziotti. Secondo i media canadesi, l'uomo si era travestito da agente ed aveva anche modificato la sua auto per farla assomigliare a quelle della polizia. Durante la fuga ha ucciso altre persone, tra cui una poliziotta, per ragioni ancora sconosciute.

Diverse vittime "sembrano non avere alcun legame con lo sparatore", ha indicato un responsabile della polizia. Il fatto però che "questo individuo aveva un'uniforme" e aveva modificato la sua auto fa pensare che non si sia trattato di "un atto spontaneo".

Contrariamente a quanto avviene negli Stati Uniti, questi fatti di sangue sono rari in Canada. Quella di domenica è la più grave strage perpetrata nella storia recente del paese.

Il servizio del TG:


Parole chiave