Navigation

Abdeslam condannato a 20 anni in Belgio

Il palazzo di giustizia di Bruxelles in un'immagine d'archivio. Keystone

Salah Abdeslam e il complice Sofien Ayari sono stati condannati lunedì a 20 anni di carcere per tentato omicidio, attività terroristica e possesso illegale di armi, in relazione alla sparatoria di Forest del 15 marzo 2016.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 aprile 2018 - 13:15
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 23.04.2018)

Lo ha deciso il Tribunale di Bruxelles, che ha accolto le richieste dell'accusa.

Nello scontro a fuoco, che risale a sette giorni prima degli attentati nell'aeroporto e nella metropolitana di Bruxelles, furono feriti 4 poliziotti.

I due imputati riuscirono a fuggire. Abdeslam, unico superstite del commando terrorista che colpì Parigi nel novembre 2015, fu arrestato tre giorni dopo nella capitale belga.

Atti inequivocabili

Per il Tribunale, Abdeslam e Ayari sono colpevoli di tentato omicidio poiché hanno partecipato attivamente alla sparatoria avvenuta nell'appartamento dove erano barricati con armi da guerra tipo kalashnikov.

È "incontestabile", scrivono i giudici, che avessero come obiettivo l'appartenenza a un gruppo terrorista e si muovessero come tali; erano "galvanizzati dall'ideologia salafita".

Contenuto esterno


In aula non erano presenti né il 28enne francese d'origine marocchina, in carcere da due anni in Francia, né il suo complice.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?