Navigation

Siriani di Turchia: integrazione difficile

Dopo oltre quattro anni di guerra in Siria, oggi chi aiuta i rifugiati in Turchia fatica a trovare finanziamenti. E il crescente numero di profughi comincia a creare tensioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2016 - 20:24

Attentato nel centro di Istanbul: è confermato che l'attentatore veniva dalla Siria E la Turchia è il paese che ospita il maggior numero di rifugiati siriani. Nella stessa Istanbul la comunità è numerosa. E se c'è chi è riuscito a ricostruirsi una vita, in molti fanno ancora fatica. Nostro reportage.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.