Navigation

Siamo in otto miliardi

Contenuto esterno

Non siamo soli su questa Terra... la popolazione mondiale ha infatti superato gli 8 miliardi di abitanti, secondo una stima ufficiale delle Nazioni Unite. Per l'Onu, "questa crescita senza precedenti" - nel 1950 si contavano 2,5 miliardi di abitanti - è il risultato di "un graduale aumento della durata della vita grazie ai progressi della sanità pubblica, dell'alimentazione, dell'igiene e della medicina".

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2022 - 12:59
tvsvizzera.it/fra con Keystone-ATS

Ora però la crescita della popolazione pone sfide importanti ai paesi più poveri. Se fino al 1800 la Terra aveva meno di un miliardo di abitanti, sono bastati dodici anni per passare da 7 a 8 miliardi. A dimostrazione del rallentamento demografico, ci vorranno circa 15 anni per raggiungere i 9 miliardi nel 2037. Le Nazioni Unite prevedono un "picco" di 10,4 miliardi nel 2080 e una stagnazione fino alla fine del secolo.

Il traguardo degli 8 miliardi è stato raggiunto nel bel mezzo della conferenza sul clima COP27 di Sharm el-Sheikh, che sottolinea ancora una volta la difficoltà dei Paesi ricchi, che sono i maggiori responsabili del riscaldamento globale, e dei Paesi poveri, che chiedono aiuto per farvi fronte, di accordarsi su una riduzione più ambiziosa delle emissioni di gas serra prodotte dalle attività umane.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?