Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Si voterà sul segreto bancario

Il momento della consegna delle firme raccolte alla Cancelleria federale

(keystone)

L'iniziativa popolare lanciata dai partiti borghesi è riuscita. Spetterà dunque al popolo decidere se impedire lo scambio automatico di informazioni finanziarie

La Svizzera avrà anche firmato il protocollo delll'OCSE sullo scambio di informazioni in materia fiscale - che entrerà in vigore dal 2017 - ma i suoi cittadini saranno chiamati alle urne per esprimersi sul mantenimento del segreto bancario. L'iniziativa popolare "Sì alla protezione della sfera privata", lanciata dai partiti borghesi, è infatti formalmente riuscita. La Cancelleria federale ha comunicato che delle 118'703 depositate, 117'531 sono valide.

Per il comitato promotore, lo scambio automatico d'informazioni finanziarie in Svizzera permetterebbe allo Stato di immischiarsi ancora di più nella vita privata delle persone, intaccando "un bene centrale in una società liberale".

Cosa chiede l'iniziativa?

L'iniziativa chiede di inserire nell'articolo 13 della Costituzione federale il principio secondo cui "senza il consenso della persona interessata" possono essere fornite "alle autorità informazioni concernenti le imposte dirette prelevate dai cantoni" soltanto nell'ambito di un procedimento penale ed esclusivamente in due casi: se esistono sospetti fondati dell'intenzione di commettere una frode fiscale tramite documenti falsificati, alterati o materialmente falsi e se esistono sospetti fondati di evasione fiscale intenzionale e ripetuta, mirante a sottrarre somme ingenti.

La data della votazione popolare per ora non è ancora stata fissata.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box