Navigation

Schengen e Dublino: tutto in forse

Keystone

Accordi messi in dubbio dai paesi europei in seguito alle discussioni sulla libera circolazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2014 - 19:36

Secondo i paesi membri dell'Unione Europea, il ritorno ai contingenti dopo il voto sull'immigrazione di massa del 9 febbraio scorso potrebbe compromettere gli accordi di Schengen e Dublino.

Se questi accordi dovessero cadere, tornerebbero i controlli alle frontiere, eliminati da Schengen, e la politica d'asilo elvetica sarebbe in difficoltà. Dublino permette infatti alla Svizzera di rinviare diverse migliaia di richiedenti l'asilo all'anno negli altri paesi europei.

Maggiori informazioni e il servizio di Roberto Porta su rsi.chLink esterno

Red MM/sf

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.