Navigation

Scandalo in casa Mitsubishi

Per fare omologare dati di consumo inferiori a quelli reali, la casa nipponica ha aumentato la pressione degli pneumatici durante i test, fattore che ha migliorato l'efficienza energetica delle vetture

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 aprile 2016 - 20:50

Dopo Volkswagen, Mitsubishi.

Il Presidente della casa automobilistica nipponica ha ammesso la manipolazione dei dati relativi ai consumi di alcuni suoi modelli. I test falsati riguarderebbero 625 mila veicoli, di cui 468 mila prodotti per la Nissan. La produzione dei modelli incriminati è stata sospesa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.