Navigation

Roma e Berna vicine all'accordo

L'accordo tra i due Paesi potrebbe essere raggiunto già entro fine febbraio. Lo ha dichiarato Mario Tuor, portavoce della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 gennaio 2015 - 13:14

Siamo fiduciosi che si giungerà alla firma di un accordo fiscale complessivo tra Svizzera e Italia entro la fine di febbraio. Lo ha dichiarato martedì Mario Tuor, portavoce della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI).

Il presidente della Commissione esteri del Nazionale Carlo Sommaruga (PS/GE), in visita in Italia, aveva twittatoLink esterno che tra Roma e Berna era stata raggiunta un'intesa sul dossier fiscale. Tuor non ha confermato ma ha sottolineato l'importanza di un accordo che includa la tassazione dei frontalieri e la questione delle liste nere

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.