Navigation

Ritrovato un San Sebastiano al Gaggiolo

Il capolavoro del pittore toscano Andrea del Sarto è stato sequestrato al valico di Stabio con altri sei dipinti

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2015 - 18:08

È una ditta di trasporti russa la mente che sta dietro il presunto traffico illecito del dipinto di un San Sebastiano di epoca rinascimentale ritrovato agli inizi di settembre dalla guarda di Finanza al Gaggiolo, al confine tra l'Italia e la Svizzera. A confermarlo è la stessa procura di Varese, coordinata dalla dottoressa Annalisa Palomba, che in una conferenza stampa ha spiegato i dettagli dell'operazione che ha portato anche al ritrovamento di altri sei dipinti una stampa ed una statuetta in bronzo. Tutto materiale di interesse storico e culturale oggi posto sotto sequestro dalle autorità italiane.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.