Navigation

Risarcimento per i bambini schiavizzati

In Svizzera sono almeno 100mila i bambini che sono stati strappati in maniera coatta fino al 1981 ai loro genitori per decenni e collocati in altre famiglie o istituti

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2015 - 20:34

È approdata in Vaticano l'iniziativa per la riparazione, ovvero l'iniziativa che chiede un risarcimento per i bambini che in Svizzera sono stati strappati alle loro famiglie e affidati in maniera coatta fino al 1981. A sottoporre la questione a Papa Francesco è il suo promotore, l'imprenditore zurighese Guido Fluri.

Si ricorda come 100mila bambini siano stati strappati ai loro genitori per decenni e collocati in altre famiglie o istituti. Storie di drammi personali, di sofferenze, di soprusi e violenze. Storie di schiavitù nei campi e di abusi sessuali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.