Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Rio 2016, atletica russa fuori dai Giochi

Il Tribunale arbitrale sportivo di Losanna conferma la decisione della IAAF; il CIO valuterà se escludere anche gli altri sportivi del Paese

L'atletica leggera russa è definitivamente esclusa dai Giochi olimpici di Rio de Janeiro. Il Tribunale arbitrale sportivo di Losanna ha così confermato, giovedì, una decisione dell'Associazione internazionale delle federazioni di atletica leggera (IAAF).

Ora, il Comitato olimpico internazionale (CIO) è chiamato a decidere se negare Rio a tutti gli sportivi russi.

Fuori la regina olimpica del salto con l'asta Yeléna Isinbayéva, fuori il campione del mondo dei 110 ostacoli Sergey Shubènkov, fuori tanti altri campioni.

È insomma definitivo: l'uso di doping esclude la prestigiosa atletica leggera russa dai giochi olimpici di Rio de Janeiro. Lo ha sancito stamane il TAS, Tribunale arbitrale dello sport di Losanna, respingendo il ricorso di 68 atleti russi contro la decisione della Federazione atletica internazionale.

Mentre Mosca esprime profondo rammarico per una decisione che secondo le autorità russe colpisce atleti che non hanno nulla a che vedere con il doping, a Losanna il Comitato olimpico internazionale si prepara ad analizzare l'odierna decisione del TAS.

Il CIO, dopo il recente rapporto McLaren sul doping di Stato a Mosca, sembra a questo punto avere le porte aperte per escludere tutto lo sport russo dalle olimpiadi in Brasile. Una decisione attesa per domenica, con i Giochi olimpici ormai dietro l'angolo.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×