Navigation

Riforme, è scontro al Senato

Contestato il "canguro", rottura a sinistra ma il patto del Nazareno tiene

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 luglio 2014 - 18:05

Si è sfiorata la rissa la Senato sulle riforme promosse dal Governo Renzi. In particolare è saltato il compromesso sui tempi di approvazione del testo che doveva limitare il numero di emendamenti in vista del voto finale concordato nella prima settimana di settembre. Sul presidente Pietro Grasso, che ha dato il via libera alla cancellazione in blocco di 1'400 emendamenti analoghi a quelli votati (il cosiddetto "canguro") sono piovute pesanti critiche da M5S, Lega e Sel e mercoledì mattina la seduta è stata sospesa. Ma il PD, sostenuto da Forza Italia e NCD, intende andare avanti spedito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.