Navigation

La crisi nel quartiere europeo di Bruxelles

Contenuto esterno

Tra i quartieri che soffrono di più le conseguenze economiche della pandemia di coronavirus, figura certamente quello europeo di Bruxelles. L'assenza di migliaia di funzionari costretti al telelavoro e delle delegazioni che non si incontrano più in presenza, lascia vuoti i ristoranti, caffè e alberghi ai quali il corrispondente RSI dedica questo reportage.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2021 - 21:15

"La cosa migliore erano i vertici: tre giorni di follia, si lavorava non stop, e poi c'erano i giornalisti: era magnifico", ricorda il gestore de Le Coin Du Diable, che è riuscito a superare il 2020 grazie a quanto messo da parte in cinque anni di lavoro, ma non potrà reggere ancora a lungo.

Inutile, in un'area fatta sostanzialmente di uffici, sperare di sopravvivere con l'asporto. "Il 90% della mia clientela era costituito da funzionari europei. [...] Sono tutti a casa, addirittura nei loro Paesi d'origine", osserva il proprietario del ristorante The Meeting Point.

A Bruxelles, il settore alberghiero e della ristorazione dava lavoro a 33'000 persone. Su 9'000 imprese, per ora hanno dichiarato bancarotta in 235 ma la prima, vera ondata di fallimenti -spiega il presidente dell'associazione di categoria- è attesa tra febbraio e marzo dopo la chiusura dei bilanci.

Preoccupati anche i residenti, per un quartiere nel quale gli uffici erano già in sovrannumero prima della pandemia.

Contenuto esterno

RSI (TG del 16.01.2021)

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.