Navigation

Rapporto sul volo MH17: abbattuto dai filorussi

La stampa olandese anticipa le conclusioni degli inquirenti sul disastro aereo in Ucraina nel 2014, nel quale persero la vita 298 passeggeri

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2015 - 13:26

È atteso a breve il rapporto degli inquirenti olandesi sul disastro del volo MH17, l'aereo della Malaysia Airlines precipitato in Ucraina nel luglio del 2014 e in cui persero la vita 298 passeggeri. Ma la stampa olandese anticipa le conclusioni degli esperti internazionali e punta il dito contro la Russia.

Il volo MH17 sarebbe stato colpito e abbattutto da un missile terra-aria BUK, lanciato da una zona controllata di ribelli filorussi. L'indagine non attribuisce però alcuna responsabilità diretta: si limita a una ricostruzione dell'incidente. Accusare qualcuno sarà semmai compito dell'altra, separata inchiesta condotta dalla procura olandese.

Non si è fatta tuttavia attendere la risposta di Mosca, che da sempre nega la sua responsabilità. Il razzo, affermano i russi, sarebbe invece partito da un villaggio controllato dalle forze armate ucraine. A sostegno di questa ipotesi, anche la società statale russa che produce missili BUK ha presentato un rapporto.

Il velivolo di linea della Malaysia Airlines era partito da Amsterdam il 17 luglio 1014 ed era diretto a Kuala Lumpur. A bordo c'erano 298 persone, la maggior parte olandesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.