Navigation

Brexit, è corsa al doppio passaporto

Bandiere sventolate ma manifestanti pro-Unione Europea lo scorso dicembre fuori dalla sede del Parlamento di Londra. Keystone

Mentre il Regno Unito si appresta a lasciare l'Unione Europea, si è innescata una corsa al passaporto irlandese da parte di cittadini britannici, preoccupati all'idea che in futuro possano avere problemi a lavorare o viaggiare nel Vecchio Continente.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 febbraio 2019 - 17:35
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 02.02.2019)

Nell'ultimo triennio, le domande presentate a Dublino per ottenere la doppia cittadinanza sono più che raddoppiate. Il più giovane naturalizzato dell'ultimo anno era ancora in culla (due settimane), il più anziano ha da poco spento 99 candeline.

In tutto, le persone che nel 2018 hanno ottenuto un passaporto irlandese sono 822'000.

Ad avere dirittoLink esterno a questo prezioso strumento per scongiurare gli effetti della Brexit sono circa 6 milioni di britannici: basta essere nati in Irlanda del Nord oppure avere un genitore o nonno irlandese.

Contenuto esterno

Dublino è dunque la meta prediletta dei sudditi di sua Maestà in cerca di un doppio passaporto, ma anche altre capitali europee -a seconda delle origini del candidato- hanno registrato un aumento delle richieste.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.