Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Profughi, verso la confisca dei beni in Danimarca

Adesioni alla proposta governativa di far pagare le spese agli immigrati giunti nel paese

Fa discutere in Danimarca la proposta di confisca dei beni ai profughi per compensare in parte le spese sostenute dallo Stato per il loro vitto e alloggio. Il progetto avanzato dal governo conservatore, al quale ha aderito anche l'opposizione socialdemocratica dopo alcune correzioni, prevede che gli immigrati consegnino alle autorità tutto quanto possiedono al di sopra del valore di 10'000 corone (circa 1'300 euro), ad esclusione degli oggetti di natura affettiva.

Per i conservatori del premier Lars Lokke Rasmussen l'iniziativa, che sarà votata a fine mese dal parlamento, risponde a principi di equità mentre gli avversari, che sottolineano vaghe analogie con pratiche sugli internati in uso nella Germania nazista, ritengono che si tratti di una misura odiosa e persino inutile, in quanto i profughi generalmente si sono già privati di tutti i loro averi per pagarsi il viaggio.

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box