Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Portogallo, il centrodestra vince ma non ha i numeri

Il premier uscente Passos Coelho, la cui coalizione non ha ottenuto la maggioranza assoluta, dovrà tentare di costituire un governo di minoranza

La coalizione del premier uscente Passos Coelho ha vinto le elezioni domenica in Portogallo, ma non è riuscita a raggiungere la maggioranza assoluta e dovrà ora tentare di costituire un governo di minoranza.

Gli elettori portoghesi, va rilevato, sono in controtendenza rispetto ad altri Paesi nelle stesse condizioni: dopo anni di austerità, non hanno punito il centrodestra, artefice del duro piano per tirare fuori dal guado il Paese.

Tuttavia il PSD (Partido Social Democrata) perde la maggioranza assoluto detenuta dal 2011, raccogliendo 104 seggi sui 226 attribuiti.

"È alquanto strano che chi vince le elezioni non possa formare un nuovo governo il giorno dopo", ha commentato il primo ministro uscente Pedro Passos Coelho. "Contatterò il Partito socialista per cercare un dialogo al fine di rendere possibili le riforme di cui il Paese ha bisogno a cominciare da quella dello Stato sociale".

×