Navigation

Polonia sotto osservazione dell'Ue

A causa delle recenti riforme che toccano la magistratura e i media pubblici. È la prima volta in assoluto che Bruxelles prende un simile provvedimento

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2016 - 20:25

Oggi, la Commissione europea ha lanciato una procedura di sorveglianza per la tutela dello Stato di diritto nei confronti della Polonia, a causa delle recenti riforme che toccano la magistratura e i media pubblici. È la prima volta in assoluto che Bruxelles prende un simile provvedimento.

La commissione inizierà raccogliendo informazioni per determinare se lo stato di diritto è effettivamente minacciato e se la risposta del governo polacco non dovesse essere soddisfacente, la procedura potrebbe entrare in una fase ancor più delicata arrivando fino ad escludere Varsavia dal voto sulle decisioni al consiglio e il suo accesso ai fondi europei.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.