Politica Verso nuove elezioni legislative per Israele

Nethanyau si allontana da un pulpito

Le prossime elezioni si annunciano particolarmente ardue per il premier Benjamin Netanyahu.

Keystone / Yonatan Sindel / Pool

Delle nuove elezioni legislative, le quarte in due anni, saranno organizzate in Israele dopo la dissoluzione del Parlamento che non è riuscito a trovare un accordo sulla legge di bilancio nei termini previsti. Le nuove elezioni dovrebbero tenersi in marzo.

Dopo tre elezioni dal risultato tutt'altro che netto, il premier Benjamin Netanyahu aveva preso la guida di un governo di coalizione con il centrista Benny Gantz, al quale avrebbe dovuto teoricamente cedere la funzione a metà mandato, nel novembre del 2021.

Ma i due schieramenti non sono riusciti ad accordarsi sulla legge di bilancio per il 2020 e 2021, prevista dall'accordo di governo.

"Se ci sarà un'elezione, prometto che la vinceremo", ha dichiarato martedì sera Nethanyau, a sua volta criticato da Gantz che su twitter ha scritto che il premier vuole un'elezione solo per non dover andare in tribunale.

Nethanyahu resterà primo ministro almeno fino alla formazione di un nuovo governo dopo le elezioni di marzo. La prossima campagna si annuncia difficile per il 71enne su cui pende un'incriminazione per corruzione ed è molto criticato per la gestione della pandemia di coronavirus.

A questo si aggiunge un nuovo avversario, Gideon Saar, in rottura con il Likud di Netanyahu e che i sondaggi danno in parità con lo stesso premier.   

tvsvizzera.it/Zz/afp con RSI (TG del 23.12.2020)

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.


Parole chiave