politica europea Merkel: inquieta il sostegno di Mosca ai partiti populisti

Angela Merkel

Angela Merkel nel corso della tradizionale conferenza stampa estiva.

Keystone


Il sostegno di Mosca ai partiti populisti europei è un “motivo di inquietudine, ha dichiarato venerdì la cancelliera tedesca Angela Merkel mentre in Italia divampano le polemiche sul presunto aiuto economico russo alla Lega di Salvini.

“Abbiamo potuto constatare regolarmente che partiti orientati a destra, partiti populisti, hanno ricevuto in una forma o in un’altra sostegni dalla Russia”, ha precisato la cancelliera tedesca nel corso della tradizionale conferenza stampa estiva. “Ne ho sentito parlare – ha aggiunto Angela Merkel sul caso Lega – ma spetta all’Italia” fare luce su questo caso.

​​​​​​​


Intanto il sito d’informazione statunitense BuzzFeed ha sostenuto di essere in possesso di una registrazione audio “esplosiva” nel corso della quale si sentono uno stretto collaboratore di Matteo Salvini e altre cinque persone mentre stanno trattando un’intesa per dirottare in modo occulto decine di milioni di dollari provenienti dal petrolio russo verso la Lega.

In proposito il vicepremier italiano, ammiratore dichiarato di Vladimir Putin, ha sempre smentito ogni tipo di finanziamento al suo movimento da parte del Cremlino.

Ma le voci su presunti appoggi illeciti di Mosca a formazioni di estrema destra in Europa sono persistenti. In Austria il vicecancelliere di estrema destra Hans-Christian Strache si è dimesso lo scorso maggio dopo la diffusione di un video in cui manifestava la sua disponibilità a ricevere fondi da parte di una falsa oligarca russa.

 

Parole chiave