Navigation

Pirelli è cinese

Il via libera all'operazione dopo tre anni di trattative. Se Pirelli parlerà nel futuro cinese, la sede ed il centro di ricerca rimarranno in Italia

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 marzo 2015 - 10:12

ChemChina, colosso cinese delle chimica, diventerà socio di maggioranza di Pirelli. Il via libera all'operazione è stato dato nella serata di domenica. Un altro gruppo italiano passerà così sotto controllo straniero.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.