Navigation

Petrolio, si cerca un'intesa a Doha

Si profila l'ipotesi di congelare la produzione sui livelli medi di gennaio, l'Iran diserta il vertice OPEC

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 aprile 2016 - 15:29

I paesi produttori di petrolio aderenti all'OPEC cercano un'intesa a Doha (Qatar) per far uscire dalla crisi il mercato del greggio. Il compromesso su cui si sta trattando prevede un congelamento della produzione fino a prossimo mese di ottobre sui livelli medi di gennaio, escludendo la possibilità di un aumento dell'estrazione mensile.

Questa mossa consentirebbe di sostenere il prezzo del barile, sprofondato 3 mesi fa sotto i 30 dollari in seguito alla politica ribassista applicata dall'Arabia Saudita e al ritorno sul mercato dell'Iran dopo la fine delle sanzioni. Da parte sua Teheran ha comunicato poche ore prima del vertice che avrebbe disertato la riunione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.