Navigation

Peschereccio libico scomparso, continuano le ricerche

Il bilancio provvisorio del naufragio è di 373 migranti salvati e 25 cadaveri recuperati

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 agosto 2015 - 13:10

Sono ancora in corso le ricerche al largo della Libia dove mercoledì si è capovolto un peschereccio, a una quindicina di miglia dalle coste libiche, sul quale viaggiavano centinaia di migranti. Le imbarcazioni di soccorso stanno continuando a perlustrare la zona nella speranza di individuare i dispersi, ma da alcune ore non è stato recuperato nessuno.

Sull'imbarcazione, stando ai racconti dei superstiti, c'erano circa 600 persone. Un dato che - se confermato - significherebbe che all'appello mancano circa duecento persone. Intanto un altro barcone con a bordo circa 380 migranti è stato soccorso non lontano dalla zona del primo naufragio

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.