Navigation

Lavoro, in Germania la settimana di 28 ore

Lavoratori del comparto metallurgico-elettrico durante una manifestazione lo scorso 24 gennaio. Keystone

Il sindacato tedesco Ig Metall ha raggiunto nella notte di mercoledì un accordo pilota per la settimana di 28 ore nel Baden-Wuerttenberg per circa 900 mila dipendenti del settore metallurgico ed elettrico.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 febbraio 2018 - 21:25
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 07.02.2018)

Per potersi dedicare a bambini, anziani o parenti malati, ogni dipendente con almeno due anni di servizio avrà diritto alla riduzione dell'orario lavorativo per un periodo da 6 a 24 mesi. Con la garanzia di poter tornare, al termine, a un tempo pieno di 35 ore.

Per ottenere l'accordo pilota raggiunto a Stoccarda, il sindacato che rappresenta l'industria siderurgica ed elettrica si era mobilitato nelle scorse settimane ed era arrivato a proclamare uno sciopero di 24 ore.

Contenuto esterno

A livello nazionale, il comparto ha 3,9 milioni di addetti. Ig Metall è il più grande sindacato europeo. Ci si aspetta un'estensione dell'intesa dal Land all'intera Germania.

Le imprese, da parte loro, hanno invece ottenuto di poter aumentare da 35 a 40 ore la settimana per chi vuole lavorare di più (e guadagnare di più).

La Germania è un paese in crescita e con una disoccupazione ai minimi dai tempi della riunificazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.