Navigation

Parigi ricorda le sue vittime

Hollande commemora le vittime degli attentati terroristici del 2015, tra cui la redazione di Charlie Hebdo

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2016 - 20:59

Il presidente francese François Hollande ha scoperto martedì, una targa che commemora "la memoria delle vittime dell'attentato terroristico contro la libertà d'espressione perpetrato nei locali di Charlie Hebdo il 7 gennaio 2015". Insieme a lui pure la sindaca della città Anne Hidalgo.

La lapide, apposta a rue Nicolas Appert, dove sorgeva la sede del giornale, si leggono i nomi delle vittime in ordine alfabetico: "Frédéric Boisseau, Franck Brinsolaro, Cabu, Elsa Cayat, Charb, Honoré, Bernard Maris, Mustapha Ourrad, Michel Renaud, Tignous, Georges Wolinski".

Dopo la cerimonia è stata deposta una corona di fiori ed è stato osservato un minuto di silenzio, con il primo ministro Manuel Valls, il ministro dell'interno Bernard Cazeneuve e la ministra della Cultura Fleur Pellerin. Una seconda targa, invece, celebra il poliziotto ucciso a margine del massacro nei pressi della redazione, mentre una terza è per ricordare l'attacco del 9 gennaio 2015 al supermercato kosher.

Il culmine di queste celebrazioni avverrà domenica nella simbolica Place de la République.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.