Navigation

Papa Francesco ha difeso il comandante delle Guardie svizzere

Il pontefice si è espresso per la prima volta sulla vicenda in un'intervista al quotidiano argentino La Nacion

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 dicembre 2014 - 22:35

Il pontefice ha dichiarato di aver discusso con le guardie e di aver percepito che un cambiamento sarebbe stato benvenuto e ha sottolineato che "non vi è stato né errore né peccato da parte del comandante".

"Si tratta solo di un rinnovamento perché il suo mandato è concluso" ha aggiunto, facendo inoltre risalire la decisione - presa di comune accordo con Anrig - allo scorso luglio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.