Navigation

Trump ci ripensa, "Mettete la mascherina"

Donald Trump durante la conferenza stampa alla Casa Bianca Copyright 2020 The Associated Press. All Rights Reserved

Donald Trump ha cambiato idea sulla pandemia negli Stati Uniti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 luglio 2020 - 16:26
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 22.7.2020)

Cedendo soprattutto alle pressioni degli alleati repubblicani (più che alle raccomandazioni dei medici), il presidente invita gli americani a indossare la mascherina quando non è possibile rispettare il distanziamento sociale. Fatelo, ha detto, che "vi piaccia o meno. Ha un impatto".

C'è un "preoccupante aumento" dei casi e la situazione "peggiorerà prima di migliorare", ha aggiunto l'inquilino della Casa Bianca che si è rivolto soprattutto ai giovani, invitandoli a evitare "bar e luoghi affollati" che sarebbero all'origine dell'incremento degli attuali contagi negli Stati del Sud.

"La piaga che arriva dalla Cina - ha aggiunto - "sparirà" e in quest'ottica il vaccino resta "la nostra priorità perché non vogliamo gestire" la pandemia ma "vogliamo mettervi fine".

A far discutere è stata però l'assenza, evidenziata dai commentatori, all'appuntamento informativo della task force della Casa Bianca, degli esperti medici, in particolare dei consulenti Anthony Fauci e Deborah Birx.

"Non sono stato invitato, l'ultima volta che ho parlato con Trump è stata la scorsa settimana", ha detto alla Cnn, poco prima del briefing, il famoso immunologo, che non ha risparmiato anche nel recente passato critiche all'operato dell'Amministrazione USA contro il Covid-19: gli Stati Uniti devono "fare di più".

Un'opinione confortata dalle cifre aggiornate sulla pandemia che riferiscono di 68'524 nuove infezioni nelle ultime 24 ore, l'ottavo giorno consecutivo sopra i 60'000 contagi, per un totale di 3,9 milioni di casi nel paese nordamericano.

E per la prima volta, dal 9 giugno, si sono contati più di 1'000 decessi (il record di 2'752 morti si è registrato però il 15 aprile), cifra che porta il totale delle vittime a poco meno di 142'000.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.