Navigation

Obama in Alaska tra mille polemiche

In visita ufficiale per parlare di problemi climatici, una parte della popolazione lo contesta per aver autorizzato la trivellazione del Mar Glaciale Artico. Viaggio a Barrow, la cittadina più a Nord degli USA

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 settembre 2015 - 20:37

Per tre giorni Barak Obama è in visita ufficiale in Alaska, per parlare di cambiamenti climatici. Ma questo suo viaggio sta già lasciando una scia di polemiche: solo due settimane fa infatti Obama aveva deciso di autorizzare l'azienda petrolifera Shell a effettuare trivellazioni nel Mar Glaciale Artico, proprio al largo dalle coste dell'Alaska.

Per molti, una contraddizione rispetto agli sforzi che lo stesso presidente americano sta compiendo per promuovere le energie rinnovabili. Le comunità locali, intanto sono divise, fra chi non vuole lasciarsi scappare un affare redditizio e chi invece teme per le conseguenze sull'ambiente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.