Navigation

Nuovo presidente per lo IOR

Al timone della banca vaticana è stato chiamato il francese Jean-Baptiste de Franssu

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2014 - 20:40

Riassetto nelle finanze della Santa Sede. Il francese Jean-Baptiste de Franssu è il nuovo presidente dello IOR (Istituto per le opere di religione), comunemente noto come banca vaticana. Lo ha annunciato il prefetto per l'Economia, cardinale George Pell.

Con lui entrano nel consiglio il tedesco Clemens Boersig, l'americana Mary Ann Glendon e il britannico Michael Hintze, più altri due membri laici, non ancora noti.

«Questo è un passo importante per consentire alla Segreteria per l'economia di esercitare le proprie responsabilità di controllo economico e vigilanza sulle agenzie della Santa Sede, comprese le politiche e le procedure degli acquisti e la distribuzione adeguata delle risorse umane». Così il cardinale Pell sui cambiamenti avvenuti ai vertici dello IOR.

Red.MM/ATS/Swing

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.