Navigation

Nuovo attacco terroristico in Turchia, sei morti

Colpito un posto di polizia nel sud-est del paese, il governo accusa i ribelli curdi

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2016 - 13:51

Un nuovo attentato ha scosso la Turchia. A soli due giorni dall'esplosione avvenuta nei pressi della Moschea Blu ad Istanbul, in cui sono morti 10 turisti, un attacco terroristico ha colpito il posto di polizia di Cinar, località nei pressi della città a maggioranza curda Diyàrbakir. Alla deflagrazione di un'autobomba è seguito un assalto con armi da fuoco in cui sono morte sei persone, tra cui cinque civili (due nello scoppio dell'ordigno e tre nel crollo dell'edificio adiacente al commissariato). Le autorità turche attribuiscono l'attentato ai ribelli curdi del PKK.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.