Navigation

Quali grandi eventi scientifici caratterizzeranno il 2020?

Il prossimo anno, dal punto di vista scientifico, sarà caratterizzato da diversi grandi eventi, scrive Nature. Prima fra tutte, "un'invasione" di sonde su Marte.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 dicembre 2019 - 21:10
tvsvizzera.it/Zz/ats con RSI (TG del 27.12.2019)
Su Marte, dal 2020, ci sarà più traffico. Keystone / Anonymous

Gli Emirati Arabi Uniti invieranno una navetta che orbiterà intorno a Marte mentre saranno ben tre i rover che dovrebbero atterrare sul Pianeta rosso nel corso del 2020: uno europeo, uno cinese e uno statunitense. Proprio venerdì la NASA ha ufficialmente presentato il suo veicolo d'esplorazione, il cui lancio è previsto la prossima estate. Scopriamone i dettagli nel servizio della Radiotelevisione svizzera.

Contenuto esterno


Ma l'esplorazione di Marte è solo una tra le grandi novità scientifiche citate dalla rivista Nature. Si aspettano con trepidazione nel corso del prossimo anno anche nuovi dati dal telescopio Event Horizon, che nel 2019 ci ha portato le prime immagini di un buco nero.

Una grande novità riguarda la Svizzera. In maggio il Cern discuterà, durante un vertice a Budapest, della creazione di un nuovo acceleratore di particelle sei volte più potente di quello attualmente in funzione a Ginevra.

Per le scienze della vita la grande sfida è quella della biologia sintetica che punta a ottenere il primo lievito artificiale, Synthetic Yeast 2.0, il cui Dna è interamente progettato al computer.

Dopo il via libera in Giappone, si attendono inoltre gli esperimenti di Hiromitsu Nakauchi, che nell'università di Tokyo ha in programma di coltivare tessuti umani in embrioni di topo e ratto per ottenere organi umani per i trapianti; in Indonesia, si prepara invece il test che potrebbe arrestare la diffusione della febbre dengue, basato su zanzare che trasportano i batteri Wolbachia, che impediscono di replicarsi ai virus che causano la malattia.

Riguardo al clima, l'agenzia dell'Onu per l'ambiente dovrebbe pubblicare in agosto un rapporto sulla geo-ingegneria e le sue applicazioni nella lotta al riscaldamento globale. Lotta che verrà influenzata anche dalla politica in novembre, con la COP26 e le elezioni presidenziali statunitensi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.