Navigation

Nuove disposizioni per l'importazione di merci ad uso privato

L'Amministrazione federale delle dogane ha reso pubblica la nuova regolamentazione in merito al traffico turistico

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 aprile 2014 - 13:34

Con una manovra atta a semplificare il traffico di derrate alimentari, bevande alcoliche e ad altre merci destinate all'utilizzo privato, il Consiglio Federale ha comunicato quest'oggi l'introduzione di nuove disposizioni a partire dal prossimo 1° luglio 2014.

Nello specifico, sarà possibile importare in Svizzera sino a 5 litri di vino e 1 chilo di carne (selvaggina esclusa), senza dover pagare alcun dazio. Per capire al meglio cosa si potrà importare senza dover versare eventuali tributi a partire dal 1° luglio, l'Amministrazione federale delle dogane (AFD) ha realizzato una grafica riassuntivaLink esterno.

E i commericianti come hanno reagito alla notizia? Secondo i più, tale cambiamento non dovrebbe andare a modificare in maniera significativa l'attuale flusso dei cosiddetti "turisti degli aquisti".

[Servizio di Laura Pozzi]

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.