Navigation

Nizza, tre mesi dopo

Cerimonia di commemorazione in Costa Azzurra per ricordare le 86 persone morte, vittime dell'attentato rivendicato da Isis

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2016 - 20:16

Sono passati ormai tre mesi dall'attentato di Nizza, in cui sono morte 86 persone e oltre 400 sono rimaste ferite. Oggi, parenti e numerose personalità politiche, hanno reso omaggio alle vittime partecipando ad una cerimonia carica di commozione.

Presente anche il presidente francese François Hollande che ha parlato anche del dramma dello scontro tra una cultura che difende la vita, la libertà e l'ugualianza e una cultura che invece impone la morte, la sottomissione e l'odio.

Ma il suo discorso, come in altre simili occasioni, è terminato con una nota ottimistica: un appello all'unità nazionale, grazie alla quale, alla fine, la libertà e l'umanità finiranno per prevalere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.