Navigation

Nairobi, studenti in piazza contro il governo

Un corteo finito davanti agli uffici del presidente Kenyatta, accusato di non aver risposto prontamente all'azione dei terroristi

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2015 - 20:29

Erano circa 2500 i giovani che hanno voluto manifestare nel centro di Nairobi, la capitale del Kenya la loro rabbia per l'assalto all'università di Garissa da parte degli integralisti islamici somali di Al Shabab, attacco nel quale hanno persero la vita 148 persone.

"Siamo qui per solidarietà nei confronti dei nostri compagni morti e per mandare un messaggio al governo chiedendogli che faccia di più in tema di sicurezza. Perché così noi studenti non siamo al sicuro, ma non resteremo in silenzio".

I manifestanti hanno chiesto inoltre un risarcimento per le famiglie delle vittime, e che venga eretto un memoriale dedicato al loro sacrificio, per non scordare ciò che è stato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.