Navigation

L'ultima "fatica" del principe Filippo

Il principe Filippo, “lo scopritore di targhe con più esperienza al mondo” (come si era ironicamente autodefinito), ha partecipato mercoledì al suo ultimo impegno pubblico "in solitaria", il 22’219esimo. Potrebbe tuttavia ancora decidere di accompagnare la regina Elisabetta nei suoi impegni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2017 - 11:47
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 03.08.2017)
Contenuto esterno


A 96 anni oggi il consorte della regina Elisabetta ha preso parte al suo ultimo impegno pubblico in solitario. In maggio Buckingham Palace aveva già annunciato la notizia del suo ritiro perché il peso dell'età inizia inevitabilmente a farsi sentire.

L'appuntamento finale è stato una cerimonia dei Royal Marines che arriva al termine di un glorioso servizio reso alla monarchia e al paese.

Keystone


Secondo la BBC, il duca di Edimburgo dal 1952 ha preso parte a oltre 22'000 impegni pubblici da solo, oltre a quelli a fianco della regina. Non solo: nei suoi 65 anni di attività ha visitato 143 paesi, pronunciato quasi 5’500 discorsi e trovato il tempo per scrivere 14 libri. È stato patron di 785 organizzazioni e molto attivo nel volontariato.

Il suo posto ora sarà preso dagli altri membri della famiglia reale mentre la moglie Elisabetta II continuerà come di consueto a seguire la sua fitta agenda di impegni. 

Il ritiro dagli eventi pubblici non è però totale perché il principe, come ha spiegato il Palazzo, può decidere di accompagnare ancora la sovrana in certe occasioni.

Gaffe e necrologi smentiti

Filippo ha di sicuro reso meno noiosa la routine dei reali con le sue innumerevoli gaffe che il più delle volte però sono state accettate con ironia, anche se in alcuni casi si è rischiato l’incedente diplomatico. 

Anche se gode sostanzialmente di una buona salute, il duca di Edimburgo di recente è stato ricoverato per una infezione che si è rapidamente risolta.

Nonostante ciò i media del Regno Unito tengono sempre pronta la pagina da pubblicare con la notizia della sua morte che negli ultimi mesi è finita online per errore in due casi. Il Daily Telegraph l’ha fatto proprio oggi: "Il Duca di Edimburgo, il consorte che ha servito più a lungo nella storia della monarchia britannica, è morto all'età di XX, ha annunciato Buckingham Palace", si leggeva sulla pagina di prova. 

Il quotidiano filo conservatore ha tolto molto rapidamente la notizia ma la gaffe era già stata notata dagli altri siti che ne hanno diffuso una immagine. Lo stesso errore era stato compiuto in maggio dal tabloid Sun nel giorno dell'annuncio di Palazzo sul "pensionamento" di Filippo.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.