Navigation

Migranti, la Croazia sbarra la strada

A fronte di oltre 11 mila arrivi in pochi giorni, il Paese ha chiuso 7 valichi con la Serbia su 8; l'Ungheria avvia la costruzione di una nuova barriera

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2015 - 14:10

Nella notte di venerdì, la Croazia ha chiuso sette valichi di frontiera con la Serbia su otto, per far fronte al forte afflusso di migranti: più di 11mila in pochi giorni. Le autorità del Paese, giovedì, avevano affermato di aver superato il limite d'accoglienza e chiesto solidarietà e condivisione del flusso ai paesi vicini.

L'Ungheria, intanto, ha cominciato a costruire una nuova barriera, proprio lungo il confine della Croazia. I Paesi dell'est dunque si chiudono, a pochi giorni dal nuovo vertice europeo sull'emergenza migratoria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.