Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Migranti, la CEI sta con Papa Francesco

Per Monsignor Galantino sono "piazzisti da 4 soldi" i politici che che fomentano un clima ostile nei confronti degli immigrati

In tema di migrazione i vescovi italiani sembrano in perfetta sintonia con Papa Francesco che venerdì scorso aveva definito i respingimenti di disperati da parte dei paesi occidentali "un atto di guerra"Link esterno. Oggi in un'intervista a Radio Vaticana il segretario della Conferenza Episcopale Italiana, monsignor Nunzio Galantino, si è scagliato contro i politici che alimentano un clima ostile nei confronti degli immigrati, definendoli "piazzisti da quattro soldi che pur di raccattare voti dicono cose straordinariamente insulse".

L'esempio della Giordania

Monsignor Galantino ha portato l'esempio della Giordania che, pur con una popolazione di 6 milioni di persone, sta accogliendo 2 milioni e mezzo di profughi. "Quello che distingue la Giordania, il Kurdistan iracheno e altre zone vicine da noi non è il fatto che hanno più mezzi ma probabilmente un po' più di cuore".

A molti osservatori è parso estremamente esplicito il riferimento ai leader di Lega e Movimento 5 Stelle, Matteo Salvini e Beppe Grillo, che negli ultimi giorni hanno avuto modo di esprimere il loro fermo dissenso nei confronti dell'accoglienza degli stranieri che soprattutto in questi mesi – è ormai cronaca quotidiana – sbarcano sulle coste meridionali o vengono recuperati in mare mentre si trovano su improbabili barconi alla deriva. Ma sempre su questo argomento c'è da registrare oggi anche la presa di posizione del presidente della CEi, il cardinale Angelo Bagnasco, che nell'omelia pronunciata nella Cattedrale di San Lorenzo a Genova ha stigmatizzato "l'indifferenza di fronte a esodi di disperati costretti da miseria, guerra, persecuzione a cercare fortuna altrove".

Salvini: "c'è chi fa politica a nome della Chiesa"

Non si è fatta attendere la replica di Matteo Salvini (Lega Nord) che su Affaritaliani.it ha sostenuto che "chi difende questa invasione clandestina, che sta rovinando l'Italia, o non capisce o ci guadagna. Non si tratta di essere cattolici o no, si tratta di buonsenso". E ha ricordato le parole di monsignor Maggiolini ("valeva dieci monsignor Galantino") che "diceva, anni fa, che era in corso una invasione. Ma ora c'è qualcuno che fa politica a nome della Chiesa".

Soldi dall'UE

Intanto l'UE ha dato luce verde a 23 programmi per un totale di 2,4 miliardi di euro fino al 2020 per affrontare l'emergenza stranieri, in particolare nei paesi che si trovano in prima linea a gestire il fenomeno degli sbarchi come l'Italia, cu saranno garantiti 557 milioni. (spal)

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×