Navigation

Migranti, l'Austria cerca alleati

A Vienna convocato un controvertice: la Commissione europea, la presidenza olandese e la Grecia, accusata di non voler ridurre il flusso, sono state tagliate fuori

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 febbraio 2016 - 12:45

L'Austria ha convocato, nel pomeriggio di mercoledì, un incontro con 9 paesi della rotta dei Balcani dove si discuterà delle limitazioni all'accoglienza e al transito dei richiedenti asilo. Limitazioni che Vienna ha più volte definito legali e legittime.

Dall'incontro sono stati esclusi la Commissione europea, la presidenza olandese del Consiglio europeo e la Grecia, dove l'afflusso dei profughi continua senza sosta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.